Ibuprofene
Xagena Newsletter
Alliance Dermatologia & Dermocosmesi
Xagena Mappa

Bloccanti il TNF-alfa: il Boxed Warning è stato aggiornato per il rischio di infezione da Legionella e Listeria


L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha informato gli operatori sanitari che il Boxed Warning per l'intera classe dei bloccanti il TNF-alfa ( Tumor Necrosis Factor ) è stato aggiornato per includere il rischio di infezione da due batteri patogeni, Legionella e Listeria. Inoltre, il Boxed Warning e le sezioni Avvertenze e Precauzioni della scheda tecnica per tutti i bloccanti del TNF sono stati rivisti in modo che contengano informazioni coerenti circa il rischio di infezioni gravi e i relativi agenti patogeni che causano le malattie.

I pazienti trattati con gli antagonisti del TNF-alfa sono ad aumentato rischio di sviluppare infezioni gravi che coinvolgono diversi sistemi di organi e siti che possono portare al ricovero ospedaliero o a morte a causa di batteri, micobatteri, funghi, virus, parassiti e altri opportunisti.

Gli antagonisti TNF sono utilizzati nel trattamento della malattia di Crohn, colite ulcerosa, artrite reumatoide, spondilite anchilosante, artrite psoriasica, psoriasi a placche, e/o artrite idiopatica giovanile.

I rischi ed i benefici degli antagonisti del TNF devono essere valutati prima di iniziare la terapia nei pazienti con infezione cronica o ricorrente e nei pazienti con patologie concomitanti che possono predisporre i pazienti alle infezioni.

Il provvedimento dell’FDA è riferito a: Remicade ( Infliximab ), Enbrel ( Etanercept ), Humira ( Adalimumab ), Cimzia ( Certolizumab pegol ), e Simponi ( Golimumab ).

Fonte: FDA, 2011

XagenaHeadlines2011



Indietro