Xagena Mappa
Medical Meeting
Farmaexplorer.it
Mediexplorer.it

Canagliflozin riduce significativamente il rischio di esiti correlati all'insufficienza cardiaca nei pazienti con diabete di tipo 2 ad rischio cardiovascolare o con storia di malattia cardiovascolare


Una analisi ha mostrato che Canagliflozin ( Invokana ) ha ridotto in modo significativo il rischio di morte cardiovascolare o di ricovero per insufficienza cardiaca nei pazienti con diabete di tipo 2 ad alto rischio cardiovascolare.

Canagliflozin è risultato associato a una significativa riduzione del rischio di morte cardiovascolare o ospedalizzazione per insufficienza cardiaca del 22% ( hazard ratio, HR=0.78; IC al 95%, da 0.67 a 0.91 ); insufficienza cardiaca ad esito fatale o ospedalizzata del 30% ( HR=0.70; IC al 95%, da 0.55 a 0.89 ); e solo ricovero ospedaliero del 33% ( HR=0.67; IC al 95%, da 0.52 a 0.87 ).
Il beneficio della riduzione del rischio di morte cardiovascolare o di ospedalizzazione per scompenso cardiaco è stato del 39% ( HR=0.61; IC al 95%, da 0.46 a 0.80 ) maggiore nei pazienti con anamnesi precedente di insufficienza cardiaca, rispetto al 13% ( HR=0.87; IC al 95%, da 0.72 a 1.06 ) senza insufficienza cardiaca, al basale.

I tassi di insufficienza cardiaca variavano in base alle caratteristiche basali, come l'età, la funzionalità renale e altre caratteristiche dell'anamnesi della malattia, ma gli effetti di Canagliflozin sul rischio di morte cardiovascolare o ricovero ospedaliero per scompenso cardiaco erano per lo più comparabili tra numerosi sottogruppi.

Inoltre, i dati hanno confermato che gli effetti proporzionali di Canagliflozin rispetto al placebo erano comparabili in un'ampia popolazione di pazienti con diabete mellito di tipo 2 ad alto rischio cardiovascolare.
In particolare, i pazienti del programma CANVAS comprendevano quelli con e senza insufficienza cardiaca al basale per eventi avversi cardiovascolari gravi ( MACE ), morte cardiovascolare, infarto miocardico, ictus, mortalità per qualsiasi causa e un grave declino della funzione renale.

CANVAS è, ad oggi, il Programma, completato, di esiti cardiovascolari, più lungo, e più ampio di tutti gli inibitori di SGLT2 ( co-trasportatore sodio-glucosio di tipo 2 ), ed è stato il primo a valutare l'efficacia, la sicurezza e la durata di Canagliflozin in più di 10.000 pazienti con diabete di tipo 2 che presentavano una storia pregressa di malattia cardiovascolare o almeno due fattori di rischio cardiovascolare. ( Xagena )

Fonte: Circulation, 2019

XagenaHeadlines2019



Indietro