Xagena Mappa
Medical Meeting
Farmaexplorer.it
Cardiobase

Carcinoma polmonare non-a-piccole cellule con espressione di PD-L1, metastatico, precedentemente non-trattato: l'FDA ha approvato la combinazione Opdivo e Yervoy come prima linea, senza chemioterapia


I risultati preliminari di sopravvivenza globale ( OS ) dello studio CheckMate-227 erano stati presentati per la prima volta alla conferenza ESMO del 2019.
E' noto, pertanto, che Opdivo ( Nivolumab ), associato a Yervoy ( Ipilimumab ) a basse dosi, aveva sovraperformato la chemioterapia quando somministrato come terapia di prima linea alle persone con tumori del polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) con espressione di PD-L1 uguale o maggiore dell'1%.

I nuovi dati, che verranno presentati ad ASCO 2020, comprendono 3 anni di follow-up, e hanno evidenziato che il 33% dei pazienti trattati con la combinazione Opdivo più Yervoy erano ancora in vita al momento dell'analisi, contro il 22% del gruppo chemioterapia, indipendentemente dallo stato di espressione di PD-L1.

La combinazione di Opdivo e Yervoy ha anche ritardato la progressione della malattia o la morte in questi pazienti, con un tasso di sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) a 3 anni del 18% rispetto al 4% con la chemioterapia.

Inoltre, i numeri di sopravvivenza erano ancora soddisfacenti 3 anni dopo che i pazienti avevano risposto alla terapia ( 38% per la combinazione versus 4% per il gruppo di controllo ), ben oltre il periodo di trattamento di 24 mesi.

Nello studio CheckMate-227, il 58% dei pazienti ha presentato gravi reazioni avverse; il 24% dei pazienti ha interrotto il trattamento a causa di reazioni avverse e l'1.7% dei pazienti ha avuto una reazione avversa ad esito fatale.
Le reazioni avverse più frequentemente riportate sono state: polmonite, diarrea o colite, polmonite, epatite, embolia polmonare, insufficienza surrenalica e ipofisite.

L'Agenzia regolatoria statunitense, FDA, ha visionato i dati dello studio CheckMate-227, e ha approvato la prima immunoterapia senza chemioterapia nel carcinoma al polmone non-a-piccole cellule con espressione di PD-L1, metastatico, non precedentemente trattato, senza alterazioni di EGFR e traslocazione di ALK. ( Xagena )

Fonte: BMS, 2020

XagenaHeadlines2020



Indietro