Xagena Mappa
Medical Meeting
Ematobase.it
Dermabase.it

Efficacia di Larotrectinib nei pazienti affetti da carcinoma con fusione TRK e tumori primari del sistema nervoso centrale o metastasi cerebrali


Una nuova analisi da studi clinici nei pazienti con carcinoma con fusione di TRK e metastasi cerebrali o tumori primari del sistema nervoso centrale ( SNC ) ha confermato la forte attività di Larotrectinib ( Vitrakvi ) negli adulti e nei bambini.
Nei pazienti affetti da cancro con fusione TRK e malattia intracranica, il farmaco ha prodotto risposte e un controllo duraturo della malattia, indipendentemente dall'età o dall'istologia tumorale.

L'analisi ha incluso 14 pazienti valutabili con tumori primari del sistema nervoso centrale, inclusi casi di glioma, glioblastoma, tumori glioneuronali e astrocitoma.

Il tasso di risposta globale ( ORR ) è stato del 36% ( n = 5; 95% CI: 13-65 ) con due risposte complete ( CR ) e tre risposte parziali ( PR ).
In tutti gli altri pazienti ( 64%, n = 9 ), è stata raggiunta malattia stabile.

Per il 71% dei pazienti con tumori primari del SNC, il controllo della malattia ( definito come CR più PR più malattia stabile [ SD ] ) è stato raggiunto per 24 settimane o più.

Nei pazienti valutabili con tumori solidi positivi alla fusione genica NTRK con metastasi cerebrali ( n = 5 ), l'ORR è stato del 60% ( n = 3 PR, 95% IC: 15-95 ) e la malattia stabile è stata raggiunta nel 40% ( n = 2 ) dei pazienti.

Ventiquattro pazienti con malattia intracranica sono stati identificati da tre studi clinici ( studio di fase I per adulti, NCT02122913, 1 paziente, studio pediatrico di fase I SCOUT, NCT02637687, 12 pazienti e studio clinico di fase II per adulti / adolescenti NAVIGATE, NCT02576431, 11 pazienti ).

Diciotto pazienti presentavano tumori primari del sistema nervoso centrale ( cut-off dati: 19 febbraio 2019 ), di cui 14 valutabili, e 6 pazienti presentavano metastasi cerebrali, di cui 5 valutabili ( cut-off dati: 30 luglio 2018 ).

I dati sulla sicurezza sono risultati coerenti con le precedenti pubblicazioni, con la maggior parte degli eventi avversi di grado 1 o 2.

Dei cinque pazienti valutabili con metastasi cerebrali, 3 hanno avuto una risposta parziale e due hanno raggiunto una malattia stabile sulla base della valutazione dello sperimentatore secondo i criteri RECIST ( Response Evaluation Criteria In Solid Tumors ) versione 1.1.
Quattro pazienti erano in trattamento al momento del cut-off dei dati, con durate di trattamento fino a 18.4 mesi.

Nei 14 pazienti valutabili con tumori primari del SNC, 2 pazienti ( 14% ) hanno ottenuto una risposta completa e 3 pazienti ( 21% ) hanno presentato una risposta parziale.
In tutti gli altri pazienti ( 64%, n = 9 ), la malattia stabile è stata raggiunta sulla base della valutazione dello sperimentatore secondo RECIST 1.1 o RANO ( Response Assessment in Neuro-Oncology ).
Il tasso di controllo della malattia ( DCR, definito come risposta completa più risposta parziale più malattia stabile per 24 settimane o più ), è stato del 71%.
Tredici pazienti erano in trattamento al momento del cut-off dei dati, con durate fino a 16.6 mesi.

Il tumore con fusione di TRK si verifica quando un gene NTRK si fonde con un altro gene non-correlato, producendo una proteina TRK alterata.
La proteina alterata, o proteina di fusione TRK, diventa costitutivamente attiva o sovraespressa, innescando una cascata di segnalazione.
Queste proteine ​​di fusione TRK possono agire come un driver oncogenico, promuovendo la proliferazione e la sopravvivenza delle cellule nelle linee cellulari tumorali, portando al carcinoma con fusione di TRK, indipendentemente dall'organo.
Il cancro con fusione di TRK non è limitato a determinati tipi di tessuto, può verificarsi in qualsiasi parte del corpo, e si manifesta in vari tumori solidi adulti e pediatrici con varie frequenze, tra cui polmone, tiroide, tumori gastrointestinali ( colon, colangiocarcinoma, pancreas e appendicolare ), sarcoma, tumori del sistema nervoso centrale ( glioma e glioblastoma ), tumori delle ghiandole salivari ( carcinoma secretorio simil-mammario ) e tumori pediatrici ( fibrosarcoma infantile e sarcoma dei tessuti molli ). ( Xagena )

Fonte: Bayer, 2019

XagenaHeadlines2019



Indietro