Forum Ematologico 2023-2024
Xagena Newsletter
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

FDA: i prodotti a base di Testosterone associati a rischio di trombosi venosa


L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha informato gli operatori sanitari che sta richiedendo ai produttori di tutti i medicinali a base di Testosterone di inserire un avviso nella scheda tecnica riguardo al rischio di coaguli ematici di origine venosa, noti anche come tromboembolismo venoso ( TEV ), che comprendono la trombosi venosa profonda ( TVP ) e l’embolia polmonare (EP).

Il rischio di trombosi venosa come possibile conseguenza della policitemia è già inclusa nella scheda tecnica dei prodotti a base di Testosterone.
Questa richiesta dell’FDA origina da segnalazioni postmarketing riguardo a formazione di coaguli ematici venosi estranei alla policitemia.

Questo nuovo avviso non è correlato alla valutazione, in corso, da parte della FDA del possibile rischio di ictus, infarto miocardico e decesso in pazienti che assumono Testosterone.
L’FDA sta valutando il potenziale rischio di questi eventi cardiovascolari, che sono legati ai coaguli di sangue che originano dalle arterie e sono stati descritti nel MedWatch Safety Alert del 31 gennaio 2014. ( Xagena )

Fonte: FDA, 2014

XagenaHeadlines2014



Indietro