Alliance Cicatrici
Forum Infettivologico
Vertigini
Xagena Newsletter

Kerendia approvato negli Stati Uniti per rallentare la malattia renale cronica nei pazienti con diabete di tipo 2


L'Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ), ha autorizzato Kerendia ( Finerenone ) con l'indicazione: riduzione del rischio di declino prolungato della velocità di filtrazione glomerulare stimata ( eGFR ), insufficienza renale, morte cardiovascolare, infarto miocardico non-fatale e ospedalizzazione per insufficienza cardiaca nei pazienti adulti con malattia renale cronica associata a diabete mellito di tipo 2.

L'approvazione si basa sui dati dello studio di fase III FIDELIO-DKD sugli esiti renali, che ha mostrato che Finerenone ha ridotto significativamente l'endpoint primario combinato di progressione della malattia renale cronica, insufficienza renale o morte per cause renali, rispetto al placebo, quando aggiunto allo standard di cura.

Il Finerenone ha anche ridotto il rischio composito del tempo alla prima occorrenza di morte cardiovascolare, infarto miocardico non-fatale, ictus non-fatale o ospedalizzazione per insufficienza cardiaca, raggiungendo così anche endpoint secondari.

Kerendia è il primo e unico antagonista del recettore dei mineralcorticoidi non-steroidei che ha dimostrato di rallentare significativamente la progressione della malattia renale cronica e di ridurre il rischio cardiovascolare nelle persone con malattia renale cronica associata al diabete di tipo 2.

Il Finerenone blocca l'iperattivazione del recettore dei mineralcorticoidi, che si ritiene contribuisca alla fibrosi e all'infiammazione.
La fibrosi e l'infiammazione possono, a loro volta, contribuire a danni strutturali permanenti ai reni. ( Xagena )

Fonte: FDA, 2021

XagenaHeadlines2021



Indietro