Gastroenterologia.net
Reumatologia
Neurologia
Ematologia.net

Le bevande energetiche associate a un maggior rischio per la salute rispetto al caffè


Gli eventi avversi fisiologici associati al consumo di bevande energetiche si sono dimostrati maggiormente prevalenti, rispetto a quelli correlati al caffè.
Tuttavia, la tipologia degli eventi avversi che si sono verificati erano simili tra caffè e bevande energetiche.

La ricerca sugli eventi avversi correlate al consumo delle bevande energetiche nei bambini e nei giovani è scarsa.

Uno studio ha confronatto gli effetti collaterali delle bevande energetiche con il caffè per esaminare l'ipotesi che è solo la Caffeina nelle bevande energetiche associata agli eventi avversi.

Sono stati analizzati i sondaggi online completati da 2.055 partecipanti di età compresa tra 12 e 24 anni in Canada, riguardanti il consumo di bevande energetiche e di caffè.

E' stato scoperto che dei 1.516 partecipanti che hanno riferito di aver consumato una bevanda energetica, il 55.4% ha riportato almeno un evento avverso.
Il verificarsi di eventi avversi è risultato significativo nei consumatori di bevande energetiche rispetto ai consumatori di caffè ( odds ratio, OR=2.67, IC 95%, 2.01-2.56 ), così come la percentuale di chi ha ricevuto o ha pensato di chiedere assistenza medica per eventi avversi ( OR=2.18; IC 95 %, 1.39-3.41 ).
Inoltre, il 3.1% di coloro che hanno bevuto bevande energetiche aveva ricevuto o pensato di chiedere aiuto medico per il proprio evento avverso contro l'1.4% dei bevitori di caffè.

La maggior parte delle valutazioni del rischio, fino ad oggi, hanno utilizzato il caffè come riferimento per stimare gli effetti sulla salute delle bevande energetiche.
Il numero di effetti sulla salute osservati nello studio induce a fare di più per limitare il consumo di bevande energetiche nei bambini e nei giovani.
Al momento, non ci sono restrizioni per i bambini che acquistano bevande energetiche.

Le bevande energetiche dovrebbero essere evitate nei pazienti più giovani o durante l'attività fisica, specialmente nei pazienti che presentano problemi cardiovascolari. ( Xagena )

Fonte: Canadian Medical Association Journal, 2018

XagenaHeadlines2018



Indietro