Xagena Mappa
Medical Meeting
Neurobase.it
Pneumobase.it

L'FDA ha approvato il primo trattamento per la rinosinusite cronica con poliposi nasale: Dupixent


L'FDA ( US Food and Drug Administration ) ha approvato Dupixent ( Dupilumab ) per il trattamento degli adulti con polipi nasali associati a rinosinusite cronica ( infiammazione prolungata dei seni nasali e della cavità nasale ).
Questo è il primo trattamento approvato per la rinosinusite cronica inadeguatamente controllata con poliposi nasale.

La poliposi nasale può portare alla perdita dell'olfatto e spesso i pazienti richiedono un intervento chirurgico per rimuovere i polipi.
Dupixent fornisce un'importante opzione di trattamento per i pazienti i cui la poliposi nasale non è adeguatamente controllata con steroidi intranasali. Riduce, inoltre, la necessità della chirurgia della poliposi nasale e l'impiego degli steroidi per via orale.

Dupixent è somministrato per via iniettiva. L'efficacia e la sicurezza di Dupixent sono state stabilite in due studi con 724 pazienti, di età pari a 18 anni o superiore con rinosinusite cronica con poliposi nasale, che erano sintomatici nonostante l'assunzione di corticosteroidi per via intranasale.
I pazienti che hanno ricevuto Dupixent hanno mostrato riduzioni statisticamente significative delle dimensioni dei polipi nasali e della congestione, nasale rispetto al gruppo placebo.
I pazienti trattati con Dupixent hanno anche riportato un miglioramento delle capacità olfattive, e hanno richiesto meno interventi chirurgici per la poliposi nasale e meno impiego di steroidi per via orale.

Dupixent può causare gravi reazioni allergiche e problemi agli occhi, come infiammazione oculare ( congiuntivite ) e infiammazione della cornea ( cheratite ).
Se i pazienti manifestano sintomi oculari nuovi o in peggioramento, come arrossamento, prurito, dolore o alterazioni visive, devono consultare il proprio medico.
Gli effetti indesiderati più comuni riportati comprendono reazioni al sito di iniezione e infiammazione agli occhi e alle palpebre, con arrossamento, gonfiore e prurito.

I pazienti trattati con Dupixent devono evitare di ricevere vaccini vivi.

Dupixent è stato originariamente approvato dall'FDA nel 2017 per i pazienti di età pari o superiore a 12 anni con eczema non adeguatamente controllato da terapie topiche o quando tali terapie non sono consigliabili.
Nel 2018, Dupixent è stato approvato come trattamento di mantenimento aggiuntivo per i pazienti di età pari o superiore a 12 anni con asma eosinofilico moderato-grave o con asma dipendente dai corticosteroidi per os. ( Xagena )

Fonte: FDA, 2019

XagenaHeadlines2019



Indietro