Xagena Mappa
Medical Meeting
Cardiobase
Dermabase.it

L’FDA ha concesso la revisione prioritaria per Atezolizumab, un immunoterapico fortemente innovativo, nel tumore della vescica


L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso all’immunoterapico Atezolizumab di Roche la revisione prioritaria nella indicazione tumore alla vescica.

Atezolizumab è stato sviluppato per il trattamento del carcinoma uroteliale localmente avanzato o metastatico nei pazienti con progressione della malattia durante o dopo la chemioterapia a base di Platino, o nei soggetti la cui malattia era peggiorata entro 12 mesi dal trattamento chemioterapico a base di Platino, prima o dopo l'intervento chirurgico.

Lo studio IMvigor 210 ha dimostrato che Atezolizumab è in grado di ridurre la massa tumorale nei pazienti pre-trattati.
Inoltre, la maggior parte dei pazienti che rispondono al trattamento a base di Atezolizumab mantengono la risposta dopo quasi 1 anno di follow-up.

I dati dello studio IMvigor 210 di fase II, che ha valutato Atezolizumab nelle persone pesantemente pre-trattate con carcinoma uroteliale localmente avanzato o metastatico, hanno mostrato una sopravvivenza globale mediana di 11.4 mesi tra i pazienti che presentavano una più alta espressione di PD-L1, e di 7.9 mesi in generale ( alta e bassa espressione di PD-L1 ).

Inoltre, l'84% dei pazienti che ha risposto al farmaco ha continuato a farlo a prescindere dallo status di espressione di PD-L1.

Le opzioni di trattamento disponibili per il tumore della vescica avanzato sono molto limitate.
Se approvato Atezolizumab sarà il primo inibitore del checkpoint immunitario per il trattamento del carcinoma uroteliale localmente avanzato o metastatico. ( Xagena )

Fonte: Roche, 2016

XagenaHeadlines2016



Indietro