Xagena Mappa
Medical Meeting
Pneumobase.it
Neurobase.it

L’FDA non-raccomanda l’uso di Aspirina nella prevenzione primaria di infarto miocardico e di ictus


L' Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ), ha emesso un Public Health Advisory per informare che una revisione delle evidenze non ha mostrato alcun supporto per l'uso generale di Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) nella prevenzione primaria di infarto miocardico o di ictus.

Dall’analisi dei dati disponibili è emerso che l'impiego di Aspirina per la prevenzione primaria di un infarto miocardico o ictus può essere associato a gravi rischi, tra cui un aumento del rischio di sanguinamento a livello gastrico e cerebrale, in situazioni in cui non è stato stabilito il beneficio della Aspirina per la prevenzione primaria.

L'Aspirina rappresenta invece un trattamento appropriato per la prevenzione secondaria dell'infarto miocardico o dell’ictus perché i benefici superano i rischi di sanguinamento.

I pazienti, ai quali è stata prescritta l'Aspirina per la prevenzione primaria di infarto miocardico o di ictus, dovrebbero discutere con il proprio medico quale trattamento sia più adatto per la loro condizione.

La FDA ha preso in esame i risultati di sei studi clinici sulla Aspirina per la prevenzione primaria di eventi cardiovascolari e la loro analisi aggregata; nessuno degli studi clinici ha raggiunto la significatività statistica nei loro endpoint primari, mentre tutti gli studi hanno evidenziato più alti tassi di sanguinamento tra i partecipanti assegnati all’Aspirina, rispetto a quelli che avevano ricevuto il placebo.

L'Agenzia regolatoria statunitense ha anche dichiarato che gli studi pubblicati sulla Aspirina nei pazienti con diabete mellito o malattie vascolari periferiche, ma senza altri sintomi cardiovascolari non supportano l' impiego della Aspirina per la prevenzione primaria di eventi cardiovascolari. ( Xagena )

Fonte: FDA, 2014

XagenaHeadlines2014



Indietro