Xagena Mappa
Medical Meeting
Dermabase.it
Cardiobase

Nivolumab per il trattamento dei pazienti con linfoma di Hodgkin classico


Bristol-Myers Squibb sta cercando di estendere le attuali indicazioni di Opdivo ( Nivolumab ) per includere il trattamento dei pazienti con linfoma di Hodgkin classico ( cHL ) dopo terapie precedenti.
La domanda di autorizzazione include i dati dello studio CheckMate -205, che ha valutato Nivolumab nei pazienti con linfoma di Hodgkin classico sottoposti a trapianto autologo di cellule staminali e trattamento con Brentuximab vedotin ( Adcetris ).

Checkmate -205 è uno studio di fase 2 che ha come obiettivo quello di valutare la sicurezza e l'efficacia di Nivolumab in pazienti con linfoma di Hodgkin classico recidivato o refrattario.
I risultati di questo studio saranno presentati a un Congresso medico entro la fine dell'anno.

Negli Stati Uniti l’agenzia regolatoria FDA ( Food and Drug Administration ) ha accolto la domanda di revisione prioritaria; in precedenza aveva concesso ad Opdivo la designazione di terapia fortemente innovativa ( Breakthrough Therapy ) per il linfoma di Hodgkin classico il 14 maggio 2014.

Il linfoma di Hodgkin, che è anche conosciuta come malattia di Hodgkin, è uno dei due principali tipi di linfoma, un gruppo di tumori che spesso originano nei linfonodi.
Il linfoma di Hodgkin è caratterizzato da linfociti maligni denominati cellule di Reed-Sternberg.
L'altro tipo di linfoma, il linfoma non-Hodgkin è molto più comune.
Nell'Unione Europea, ogni anno, sono attesi circa 12.200 nuovi casi e 2.600 decessi.

Opdivo è indicato come monoterapia per il trattamento dei pazienti con melanoma non-resecabile o metastatico con BRAF V600 wild-type ( non-mutato ) e con mutazione in combinazione con Ipilimumab ( Yervoy ); per il trattamento dei pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule metastatico o con progressione dopo la chemioterapia a base di Platino; per il trattamento dei pazienti con carcinoma renale avanzato, che avevano ricevuto una precedente terapia antiangiogenica. ( Xagena )

Fonte: BMS 2016

XagenaHeadlines2016



Indietro