XagenaNewsletter
Medical Meeting
Xagena Mappa
Neurobase.it

Studio LEADER: Liraglutide riduce in modo significativo il rischio di eventi avversi cardiovascolari maggiori nei pazienti con diabete di tipo 2


Sono stati presentati i risultati dello studio LEADER ( Liraglutide Effect and Action in Diabetes: Evaluation of cardiovascular outcome Results ), che ha studiato la sicurezza cardiovascolare di Liraglutide ( Victoza ) per un periodo fino a 5 anni in più di 9.000 adulti con diabete mellito di tipo 2 ad alto rischio di eventi avversi cardiovascolari maggiori.

Lo studio ha confrontato l'aggiunta di Liraglutide oppure di placebo alla cura standard. E’ stato raggiunto l'endpoint primario di non-inferiorità, nonché la Liraglutide ha mostrato superiorità, con una riduzione statisticamente significativa del rischio cardiovascolare.

L'endpoint primario dello studio era definito come l’outcome composito di prima occorrenza di morte cardiovascolare, infarto miocardico non-fatale o ictus non-fatale.

La riduzione di eventi avversi cardiovascolari maggiori, riscontrata nel gruppo Liraglutide, ha riguardato tutte e tre le componenti dell'endpoint.

Il profilo di sicurezza di Liraglutide nell'ambito dello studio LEADER è risultato generalmente in linea con i precedenti studi clinici.

LEADER ero uno studio multicentrico, internazionale, randomizzato e controllato con placebo, in doppio cieco, che ha valutato gli effetti a lungo termine della Liraglutide ( 1.2 e 1.8 mg ) rispetto al placebo, in aggiunta alla terapia standard, nelle persone con diabete mellito di tipo 2 ad alto rischio di eventi cardiovascolari.
Lo studio è stato avviato nel settembre 2010 e ha randomizzato 9.340 persone affette da diabete mellito di tipo 2 da 32 Paesi che sono stati seguiti per 3.5-5 anni.

La Liraglutide è un analogo di GLP-1( peptide 1 simile al glucagone ) con una sequenza amminoacidica per il 97% simile a quella di GLP-1 umano endogeno. ( Xagena )

Fonte: Novo Nordisk, 2016

Xagenaheadlines2016



Indietro