Colifagina S
Alliance Cicatrici
Forum Infettivologico
Alliance Dermatite

Unione Europea: Tecentriq approvato per il trattamento di prima linea del carcinoma al polmone non-a-piccole cellule metastatico


L'inibitore del checkpoint immunitario Tecentriq ( Atezolizumab ) ha ottenuto una nuova approvazione dalla Commissione Europea, per il trattamento di prima linea di alcuni pazienti con carcinoma al polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) metastatico.

In particolare, Tecentriq è stato approvato negli adulti con tumore NSCLC metastatico i cui tumori hanno un'elevata espressione di PD-L1, senza aberrazioni genomiche di EGFR e ALK.

L'approvazione si basa sui dati dello studio di fase III IMpower110 che ha dimostrato che la monoterapia con Tecentriq ha migliorato la sopravvivenza globale ( OS ) di 7.1 mesi nei pazienti con elevata espressione di PD-L1.

Un'analisi esplorativa aggiornata della sopravvivenza globale nella popolazione PD-L1 aveva mostrato un beneficio continuo a un follow-up mediano di 31.3 mesi.

La mediana della sopravvivenza globale nel braccio Tecentriq è stata la stessa osservata nell'analisi precedente: 20.2 mesi. Nel braccio chemioterapico, la sopravvivenza globale mediana è stata di 14.7 mesi.

La sicurezza di Tecentriq in questo studio è risultata coerente con il suo profilo di sicurezza noto, senza che sia stato identificato alcun nuovo segnale di sicurezza.
Nella popolazione trattata con Tecentriq, eventi avversi correlati al trattamento di grado 3-4 sono stati riportati nel 12.9% delle persone contro il 44.1% delle persone che ricevevano chemioterapia.

Nell'Unione Europea Tecentriq è stato approvato in quattro indicazioni nel tumore al polmone non-a-piccole cellule, anche come agente singolo o in combinazione con altre terapie mirate e/o chemioterapie. ( Xagena )

Fonte: Roche, 2021

XagenaHeadlines2021



Indietro