Xagena Mappa
Medical Meeting
Xagena Salute
Ematobase.it

USPSTF: l’Aspirina a basso dosaggio raccomandata per alcuni pazienti di età compresa tra 50 e 59 anni; prove insufficienti per quelli di età inferiore a 50 anni e superiore a 70 anni


Il Preventive Services Task Force ( USPSTF ) statunitense ha concluso che i benefici e i rischi di basse dosi di Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) per la prevenzione delle malattie cardiovascolari e del cancro variano a seconda dell'età del paziente.

I ricercatori dell’USPSTF hanno revisionato le evidenze relative all'uso di basse dosi di Aspirina per prevenire le malattie cardiovascolari e le neoplasie. Hanno poi elaborato raccomandazioni che si rivolgono a diverse fasce di età.

Gli adulti di età compresa tra 50 e 59 anni, che hanno un 10% o più di rischio cardiovascolare a 10 anni e non sono ad aumentato rischio di sanguinamento, dovrebbero assumere basse dosi di Aspirina per prevenire le malattie cardiovascolari e il cancro del colon-retto ( Grado di raccomandazione B ).

Per gli individui di età compresa tra 60 e 69 anni con un rischio cardiovascolare a 10 anni superiore al 10%, la decisione di utilizzare basse dosi di Aspirina dovrebbe essere assunta individualmente ( Grado di raccomandazione C ).

Per gli adulti di età inferiore ai 50 anni e per quelli di età uguale o superiore a 70 anni, l'evidenza attuale non è sufficiente a valutare il rapporto rischio-beneficio dell’Aspirina ( grado di dichiarazioni I ).

Fonte: USPSTF, 2015

XagenaHeadline2015



Indietro