Colifagina S
Alliance Cicatrici
Forum Infettivologico
Xagena Newsletter

Vaccino J&J: CDC & FDA hanno avviato un'indagine su 6 casi di trombosi del seno venoso cerebrale associata a trombocitopenia in giovani donne


Il CDC ( Centers for Disease Control and Prevention ) e la FDA ( Food and Drug Administration ) hanno raccomandato di sospendere il lancio del vaccino COVID-19 di Johnson & Johnson ( J&J ) fino a quando gli Esperti non avranno esaminato in modo dettagliato 6 casi segnalati di un raro e grave tipo di trombosi nelle persone che hanno ricevuto il vaccino J&J.

I 6 casi si sono verificati su 6.8 milioni di dosi del vaccino somministrate a partire dal 12 aprile negli Stati Uniti.

La trombosi del seno venoso cerebrale ( CVST ) è stata osservata in combinazione con bassi livelli di piastrine ( trombocitopenia ).
Tutti e sei i casi si sono verificati in donne di età compresa tra 18 e 48 anni, e i sintomi si sono verificati da 6 a 13 giorni dopo la vaccinazione.

Fino a quando l'indagine non sarà completata, è stata raccomandata una pausa nell'uso di questo vaccino. Questo è importante per garantire che la comunità degli operatori sanitari sia consapevole del potenziale di questi eventi avversi e possa pianificare un riconoscimento e una gestione adeguata di questo vaccino.

Il trattamento per la trombosi del seno venoso cerebrale differisce dal trattamento tipicamente utilizzato per i coaguli ematici.
Di solito, per trattare i coaguli ematici viene impiegata l'Eparina, un farmaco anticoagulante.
Nella trombosi del seno venoso cerebrale, la somministrazione di Eparina può essere pericolosa e devono essere somministrati trattamenti alternativi.

Il vaccino COVID-19 Johnson & Johnson è stato autorizzato per l'uso di emergenza dalla Agenzia regolatoria degli Stati Uniti a febbraio, dopo che gli studi clinici avevano dimostrato che era sicuro ed efficace.
È l'unico vaccino COVID-19 ad essere autorizzato con una schedula a dose unica anzichè a due dosi.

Il CDC e la FDA hanno affermato che chiunque abbia ricevuto il vaccino e che abbia sviluppato forte cefalea, dolore addominale, dolore alle gambe o mancanza di respiro entro 3 settimane dalla vaccinazione deve contattare il proprio medico. ( Xagena )

Fonte: CDC & FDA, 2021

XagenaHeadlines2021



Indietro